Dinossindgeil: colui che sfidò Dark Souls!

0
317

Sul web è pieno di giocatori che superano delle folli sfide con se stessi, questo è il caso dello streamer Dinossindgeil.

Lo streamer si è spinto oltre ed è riuscito a completare l’intera trilogia di Dark Souls, in poco più di due ore e senza essere colpito nemmeno una volta. Dark Souls è una serie di videogiochi nota per l’alto tasso di sfida, nell’industria videoludica si è affermata in poco tempo come la nascita di un nuovo genere, ovvero, i “souls like”.

Titoli recenti come Sekiro e Star Wars: Jedi Fallen Order sono stati ispirati da questo genere.

Molti giocatori hanno affrontato delle sfide per aumentare ulteriormente l’asticella della difficoltà, una di queste sfide viene chiamata: No-Hit/Senza essere colpiti. Completare un videogioco senza essere colpiti è un risultato sbalorditivo, ma completare i tre Dark Souls con tale sfida è tutta un’altra storia. Questo mostra la grande passione e conoscenza del mondo di Dark Souls da parte di Dinossindgeil.

Conoscere tutti gli stili di combattimento dei nemici, anticipare le mosse, schivare e parare gli attacchi metterebbe in difficoltà chiunque.

Teniamo in considerazione anche il tempo trascorso, stiamo parlando di appena “due ore” per “tre giochi”.

L’impresa è stata trasmessa in live sul canale Twitch dello streamer, sullo schermo aveva un timer per mostrare quanto ci sarebbe voluto a completare l’intera run. Arrivato al traguardo dell’olimpica impresa, la chat di Twich viene pervasa da emote celebrative e congratulazioni per il grande successo ottenuto da Dinossindgeil.

La parte finale è stata ritagliata e condivisa dall’utente KathishMushyBaconDancingBaby che mostra il boss finale del terzo gioco, Lord of Cinder. Da notare anche le lacrime di gioia del ragazzo. Sincere congratulazioni anche dalla redazione di TheGamerLanet.it.

  • Citiamo alcuni folli che hanno raggiunto degli obiettivi sorprendenti nella loro carriera da videogiocatori, come il recentissimo:

50 platini in 20 ore: Ecco il segreto!

Scritto da: Alessandro Sansone (ADV)

Fonte: Eurogamer

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here