Frictional Games: Il nuovo progetto dopo SOMA?

0
151

Ciao lettori, dopo il grandissimo successo dei giochi horror come Amnesia SOMA, La software house Frictional Games che ha sviluppato i seguenti titoli, ha rivelato qualche indicazione sul suo prossimo progetto.

Nelle ultime 24 ore è nato il sito ufficiale di Frictional, chiamato NextFrictionalGame, una volta entrati ci viene mostrata una piccola luce lampeggiante esattamente al centro dello schermo. La pulsazione dell’immagine è abbastanza terrificante e ci lascia in attesa dell’arrivo di qualcosa di più consistente.

Questo tipo di marketing è il punto di forza di Frictional Games, i titoli precedenti sono stati rivelati esattamente con la stesso trattamento.

Cosa vi aspettate da Frictional?, un’altro horror per eccellenza?, fateci sapere qui sotto nei commenti!

Vi consiglio di recuperare i titoli precedenti perché rappresentano le alte vette di qualità nell’ambito del genere horror dei videogiochi.

Soma è un survival horror fantascientifico, sviluppato dalla Friction Games e pubblicato per PC (Steam) e PlayStation 4 il 22 settembre 2015. Il gioco è ambientato a Pathos-II, un centro di ricerca sottomarino dove le macchine prendono vita ed assumono caratteristiche umane. (Fonte: Wikipedia)

Amnesia: A Machine for Pigs è un survival horror, sviluppato da The Chinese Room e prodotto da Frictional Games, uscito il 10 settembre 2013 per PC (steam). Il gioco è un sequel di Amnesia: The Dark Descent, La trama racconta del ricco imprenditore Oswald Mandus che si risveglia in preda ad un’amnesia nella sua casa, il giorno della vigilia di Capodanno. (Fonte: Wikipedia)

Giocai precisamente un’anno fa a SOMA, è stata un’esperienza logorante, l’atmosfera è così ansiogena che il cuore inizia a battere e non smette finché non fai una pausa. E’ un titolo che ha lasciato il segno nella memoria di molti videogiocatori e non vediamo l’ora di vedere il prossimo progetto. Provare e sentire costantemente la “PAURA” è un sentimento che ci fa percepire la nostra vitalità.

Scritto da: Alessandro Sansone (ADV)

Fonte: Eurogamer

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here